mercoledì 29 aprile 2009

Cumuli di disinformazione


Non riesco a trattenermi nel non rispondere a questo ennesimo commento di pura disinformazione pubblicato quest'oggi da Straker nel suo blog (qui)...

"Le scie di condensa classiche (durata di qualche secondo o massimo minuti) sono un fenomeno raro alle nostre latitudini. Le scie di condensa persistenti semplicemente non esistono, ma sono un'invenzione della N.A.S.A. per coprire l'esitenza delle scie chimiche."


Le scie di condensa classiche (non persistenti ????) non sono assolutamente una rarità ma bensì una fenomeno quasi quotidiano (vedi qui e qui). Straker mi deve poi spiegare come le scie persistenti possono essere un'invenzione della NASA quando Appleman già nel 1954 parlava di persistenza...la NASA se non erro è stata costituita nel 1958, qualcosa in termini di tempo non torna....

"Per giustificare la formazione di una scia di condensa persistente sappiamo essere necessarie sovrasaturazioni rispetto al ghiaccio di molto superiori al 140%, ma queste condizioni semplicemente non si verificano né si possono verificare."

Altra affermazione errata, per la persistenza ci vuole la sovrasaturazione rispetto al ghiaccio quindi RHi > 100%. In realtà il 140% citato erroneamente rappresenta il valore di umidità relativa rispetto al ghiaccio usualmente necessario per la formazione naturale dei cirri ovvero quelle nubi composte da ghiaccio che si formano guarda caso nelle quote di volo degli aerei (8/12 km). Dire che queste condizioni non si possono verificare è quindi un gran falsità considerato il fatto che i cirri naturali sono un fenomeno reale presente nella nostra atmosfera.

"Altro punto: le quote. Le scie chimiche sono a quota cumulo e quindi a temperature non idonee (anche a valori di umidità elevati) alla sola formazione della condensa. Tantomeno alle scie persistenti. "

Sul discorso quote di volo ad altezza cumuli basta visionare i video taroccati e la triste storia del telemetro (qui) per capire che anche questa "ipotesi" è frutto di malafede e falsità.


MD80 a vera altezza cumuli (2000 mt)
clicca per dimensione reale a 18x zoom



"Queste cose gli addetti ai lavori le sanno, ma preferiscono mentire, mentre vedono gonfiarsi il loro portafoglio di sporchi schifosi dollari."

Chissà perchè quando leggo queste ripetute affermazioni accusatorie mi vedo sempre Straker che parla allo specchio....

un cumulo di saluti,

Marco.

10 commenti:

AcarSterminator ha detto...

Chissà perchè quando leggo queste ripetute affermazioni accusatorie mi vedo sempre Straker che parla allo specchio....

Mi spiace, ti devo correggere.
E' ampiamente dimostrato che in casa Marcianò gli specchi non esistono...
;-)

MarcoVi ha detto...

Hai ragione Acar, mi sono spiegato male...lo specchio appartiene a quella che vede solo col telemetro a 1561 metri :pppp

Orsovolante ha detto...

Se gli aerei volassero alle quote dichiarate da straker, allora non solo tutte le altre persone che volano, ma anche alpinistri, sciatori, escursionisti, famiglie in gita, dovrebbero vederli sotto di loro lasciare evidenti scie.
La pianura padana è circondata su 3 lati dalle montagne. Montagne molto frequentate direi.

Ma poi non vale nemmeno la pena discuterne ormai. Straker è un tarocco punto.

arturo ha detto...

io segnalo questi, a proposito di "geoingegneria"

http://www.finanzainchiaro.it/dblog/articolo.asp?articolo=3403

http://climateprogress.org/2009/04/28/the-age-of-small-tradeoffs/

http://www.infowars.com/the-government-is-already-geo-engineering-the-environment/

http://www.youtube.com/watch?v=vuP9KYgSUcQ

http://www.cfr.org/project/1364/geoengineering.html

http://www.infowars.com/cfr-on-planetary-geoengineering-%E2%80%9Cadd-more-small-reflecting-particles-in-the-upper-part-of-the-atmosphere%E2%80%9D/

http://www.apcom.net/newsesteri/20090408_222100_e15b27_59904.shtml

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_gennaio_10/raffreddare_terra_7f0a742a-deec-11dd-bb3a-00144f02aabc.shtml

http://uk.truveo.com/GEOENGINEERING-STRATOSPHERIC-HYDROGEN-SULFIDE/id/1553216904

http://www.scribd.com/doc/14605792/How-aerosol-chemtrails-affect-atmospheric-ions

http://news.bbc.co.uk/2/hi/science/nature/8013709.stm

http://www.physorg.com/news159437970.html

http://www.agi.it/estero/notizie/200904231225-est-rt11100-clima_aria_inquinata_aiuta_le_piante_assorbono_piu_co2

http://www.legnostorto.com/index.php?option=com_content&task=view&id=24846

http://www.cbsnews.com/stories/2009/04/08/tech/main4930539.shtml?source=RSSattr=SciTech_4930539

http://www.greenbang.com/is-geo-engineering-plan-b-for-climate-change/

http://www.newscientist.com/article/mg20227056.000-geoengineering-could-dim-lights-on-solar-power.html

http://www.guardian.co.uk/commentisfree/2009/feb/27/climate-change-geo-engineering


NESSUNO, dopo aver letto tutto ciò, potrà dire:
"ma io non lo sapevo....nessuno ce lo aveva detto....era segret....."

ormai la notizia è MAINSTREAM:
I GOVERNI VOGLIO IRRORARE SOSTANZE INQUINANTI NELL'ATMOSFERA.

però giurano che avverrà in "futuro".....in verità sappiamo tutti cosa stanno facendo.

arturo ha detto...

""Se gli aerei volassero alle quote dichiarate da straker, allora non solo tutte le altre persone che volano, ma anche alpinistri, sciatori, escursionisti, famiglie in gita, dovrebbero vederli sotto di loro lasciare evidenti scie.""

infatti le vedono tutti, grandi e piccini. si mette male...

marcovi, non dirmi che sei geologo o pilota anche te....

Anonimo ha detto...

@arturo
Mi sono guardato una buona metà del materiale che hai linkato lì sopra: e allora? Queste sarebbero prove? Ma non hai un minimo di senso critico?
Hai addirittura postato link di infowars.com, un sito di paranoici che ha lo stesso grado di attendibilità di tanker-enemy, cioè zero. E' il solito problema, bombardate la gente di informazioni ma se poi si ha la pazienza di controllarle una ad una rimane solo fuffa.

MarcoVi ha detto...

@arturo

QUI

Skeptic ha detto...

EEECCCHEEEPPPAALLLEEEE!!!!!!!!

Arturo, vai a spammare sul blog del tuo comandante.

O, meglio ancora, segui il prezioso consiglio di Ragno.

Nico ha detto...

Dopo queste affermazioni, prendono per oro colato quello che dice Prince.. che dice:

Egli ha detto qualcosa che realmente mi ha colpito riguardo a questo fenomeno delle scie chimiche e quando ero un ragazzino, spesso vedevo queste scie nel cielo tutto il tempo e dicevo “Oh, che bello - ci è appena passato sopra un jet .” E poi hai iniziato a vederne un sacco tutte assieme (...)Quindi le scie non sono una cosa rara se Prince ne vedeva "tutto il tempo" quarant'anni fa...

http://tinyurl.com/dd8fcq

Gianni Comoretto ha detto...

La RHi del 140% serve perché si formi un cirro. Perché persista basta RHi > 100%, per la definizione di RHi, che indica appunto l'umidità rapportata a quella a cui il ghiaccio non sublima.

Le scie si formano quando l'umidità prodotta dai motori, sommata a quella dell'aria, porta RH sopra il 100% (che significa appunto RHi > 140% alle quote tipiche delle scie). Poi la scia si diluisce, l'RHi scende ai valori della sola umidità atmosferica, e se RHi e' > del 140% (RH > 70% circa) la scia non può che essere persistente.

Il fatto che esistano i cirri significa che in condizioni normali è possibilissimo avere RHi>140%