mercoledì 15 luglio 2009

Il cirro c'è ma non si vede

Dal sito Earth Observatory della Nasa segnalo questa interessante satellitare realizzata con lo spettroradiometro MODIS il quale consente di misurare la radiazione nel visibile e nell'infrarosso.Dal confronto delle due immagini si nota la presenza di una formazione molto ampia di cirri rilevata esclusivamente nello spettro dell'infrarosso e quindi non identificabile ad occhio nudo. I cirri con queste caratteristiche sono chiamati "sub-visible cirrus" o cirri invisibili.


Queste zone, prive all'osservazione di nubi poichè invisibili, sono potenzialmente favorevoli alla formazione di scie persistenti per gli aerei che le attraversano fermo restando che la temperatura presente in atmosfera sia sufficentemente bassa.

Ennesima dimostrazione che la semplice osservazione ahimè non basta.....