giovedì 15 settembre 2011

Contrails Soundings & Forecasting


'CONTRAILS SOUNDINGS & FORECASTING
' è un tool che consente di determinare, sulla base dei dati meteo presenti nei radiosondaggi rilasciati quotidianamente, la possibilità di formazione e persistenza delle scie di condensazione a differenti livelli di quota/pressione atmosferica.




Prerequisito d'utilizzo una connessione internet attiva, le opzioni in input sono:

1.Selezione del radiosondaggio ovvero possibilità di definire giorno,mese,anno,orario (00z/12z) e località.Le stazioni meteo presenti in questa release sono esclusivamente quelle italiane, di default è impostata quella di Milano/Linate con data/orario del sondaggio più recente.

2.Scelta del contrail factor associato alla tipologia di motori (default High Bypass per motori di ultima generazione)




3.Attivazione o meno della correzione del valore di umidità relativa con conseguente inserimento dell'angolazione solare (solo per le sonde vaisala rs92).

4.Possibilità di filtrare la visualizzazione dei dati in un range di quote o pressioni che maggiormente interessano i voli di linea (typical flight zone).



Se disponibile nel sito Atmospheric Soundings, il radiosondaggio viene quindi scaricato e viene generata una tabella comprensiva dei dati di nostro interesse quale pressione,altitudine,temperatura ambientale, umidità relativa,condizioni di formazione e persistenza (check verde per condizione positiva,arancio per incertezza, nessun check per condizione negativa).





Selezionando infine l'asterisco nell'ultima colonna (Dettagli) otteniamo per la quota/pressione corrispondente tutte le informazioni in dettaglio ricavate/calcolate tra cui l'umidità relativa su ghiaccio, temperatura critica di formazione, temperatura massima per la persistenza.



18 commenti:

RB211 ha detto...

Complimenti!

Nico ha detto...

Ottimo lavoro, aggiorno subito i link dal mio blog. :-)

A quando la prossima birra? :D

Nico ha detto...

Che offro io, s'intende... :D

Claudio Termografia ha detto...

Il giusto approccio scientifico ad un fenomeno fisico in quanto il problema millantato dai ricercatori di notorietà non esiste

MarcoVi ha detto...

@RB211,Claudio

Grazie!

@Nico

urge convocazione affiliati SMOM sez. NordEst per operazione "ugole secche". Nel solito vecchio selvaggio posto ;)

RB211 ha detto...

Ma anche una convocazione per l'operazione "pance vuote" per quelli che stanno un poco più sotto del Po.

Nico ha detto...

Marco, anche stasera :-)

RB211, ma stavolta salite voi :P

RB211 ha detto...

@Nico, va bene. Bisogna dire all'altro signore, che non posso nominare per non dare un riferimento di latitudine agli sciacomicari, di tenersi pronto.
Nel frattempo iniziamo una dieta a zona per arrivare al pasto con poca panza altrimenti poi l'ingegngne' marcoguardachelunamentrebruciolasabbiasultettodellauto ci sfotte.

Nico ha detto...

Si fotta l'ing.

markogts ha detto...

Ottimo lavoro, Marco, lo provo appena ho un po' di tempo (cioé fra 40-45 anni stando alle ultime dei nostri politici :-P)

PS Vi ricordo che più a NordEst di me c'è solo Steno Ferluga, per cui guai a voi se non mi chiamate per la bevuta.

markogts ha detto...

Provato, funziona che è una favola. Grande Marco! Mi hai semplificato la vita di brutto. Ora vado a spammare il tuo programmino su tutti i siti complottisti che trovo!

markogts ha detto...

Ok Marco, adesso mi ammazzi...

Ho provato su ubuntu con wine... e non mi funziona...

non è che...

potresti...

ahem...

compilarlo in linux? O rifarlo in Java?

ok, scherzavo...

MarcoVi ha detto...

Ciao Marko!

Ho effettuato anch'io un pò di prove ma visual basic e wine sotto ubuntu non si vedono di buon occhio...

Tempo permettendo sarebbe più praticabile la strada di una versione multipiattaforma (win/linux/mac) magari attreverso QT considerato anche il fatto che i sorgenti sono in c++...

ti farò sapere ;)

Un saluto,
Marco.

markogts ha detto...

E poi dobbiamo farci un'app per smartphone. "chemtrail analyzer". Secondo me ti ci puoi fare un po' di soldini. Così poi ti compri un telemetro...

Riccardo Deserti ha detto...

MarcoVI, ci sei? Avrei piacere di contattarti.

Claudio Termografia ha detto...

Ciao, come mai hai deciso di sviluppare un software per accertare matematicamente la possibilità di formazioni di scie di condensa più o meno persistenti invece di limitarti ad osservare il cielo ad occhio nudo, secondo te perchè i sostenitori delle scie chimiche o meglio tutte le persone che sostengono l'esistenza delle scie chimiche non hanno mai pensato di realizzare un software simile ? in fin dei conti non mi sembra un impresa così ardua

punisher ha detto...

24° blog abbandonato dura disinformare senza tasca.
TANKER ENEMY ancora vivo e vegeto a differenza dei 24 blog visitati e chiusi da anni... AH AH AH AH

markogts ha detto...

Quindi confermi che Strakkino lo fa per soldi...